Article

Nasce SBAM, la creative agency superpowered by JAKALA

4 minuti di lettura

Pubblicato su 10 aprile 2024

Nasce SBAM, la creative agency superpowered by JAKALA

JAKALA entra nella industry creativa con una nuova sigla indipendente pronta a competere in prima linea nel mercato dell’advertising. Alla guida il CEO Stefano Pagani

Arriva SBAM, la nuova agenzia creativa frutto dell’unione tra JAKALA e un team di professionisti di lunga esperienza nel mondo creativo. La nuova sigla ha un positioning basato sulla Radical Simplicity, che vede la semplicità come forma più potente di comunicazione, e si distingue sul mercato per la capacità di coniugare il talento creativo con le opportunità offerte dall’Artificial Intelligence, su cui JAKALA gioca un ruolo primario a livello globale.

Più di 25 clienti attivi – Virgin Fibra, Cellini Caffè, Epilate e Uriach Italy, holding farmaceutica per la quale SBAM segue le attività digital per i brand Laborest, Fisiocrem e Aquilea – 50 professionisti creativi tra branding, campagne, social, influencer marketing e branded entertainment: sul mercato SBAM è appena nata all'interno della business line Digital&Media di JAKALA ed è il risultato di alcuni mesi di lavoro interno per costruire una struttura solida, snella e ambiziosa, che ha riunito i professionisti già presenti, insieme a nuovi acquisti, frutto di una campagna di recruiting che proseguirà anche nei prossimi mesi.

Alla guida di SBAM nel ruolo di Chief Executive Officer c’è Stefano Pagani, già co-founder di The Big Now, agenzia indipendente poi entrata nel mondo Dentsu, dove Pagani ha assunto prima la carica di CEO di The Story Lab e, successivamente, di Senior Vice President e membro dell’executive board di Dentsu Creative. Al suo fianco, in SBAM, un board composto da Samanta Giuliani, Managing Partner & Chief Strategy Officer, Jenny Nieri, Managing Partner & Chief Business Officer, e da Luca Grelli, creativo con lunga esperienza internazionale, nel ruolo di Chief Creative Officer.

Come spiega Stefano Pagani:

Creare un’agenzia da zero è un’opportunità rara e rappresenta una grande garanzia di eccellenza per un cliente. SBAM parte in grande, ma senza sovrastrutture: tutta l’attenzione è stata focalizzata sull’identificare un DNA di agenzia chiaro e rispondente alle esigenze attuali delle aziende. E cioè meno complicazioni e più voglia di costruire valore reciproco abbattendo i muri tra agenzia e azienda. Con questa nuova sfida vogliamo dimostrare che è possibile creare un’agenzia creativa agile, fresca, brillante ma che allo stesso tempo punti a volumi importanti, a clienti strutturati e a sfide ambiziose. JAKALA è il miglior partner possibile per realizzare questo tipo di progetto: per quanto l’azienda oggi conti 520 milioni di euro di ricavi e oltre 3.000 dipendenti, la governance e la cultura rimane di tipo imprenditoriale, il che concede visione di lungo periodo, velocità di azione e grande affinità col mio modo di essere e di pensare

LA FILOSOFIA DI SBAM: LA RADICAL SIMPLICITY

La più alta forma di creatività oggi sta nella semplicità: ecco perché al cuore di SBAM c’è la Radical Simplicity. Semplicità che non è mai banalizzazione, ma al contrario è capacità di ascolto delle audience, delle onde culturali, dei linguaggi dei diversi canali, della cultura reale, pop, nella quale tutti sono immersi ma che a volte chi fa questo mestiere rischia di non riuscire più a vedere. Ecco perché in SBAM, una delle skill fondamentali è proprio il saper coniugare da un lato il talento creativo e, dall’altro, le componenti di data transformation e AI sulle quali JAKALA è uno dei player più credibili e competenti a livello globale.

Samanta Giuliani commenta:

Siamo in un’epoca in cui il ruolo e la struttura delle agenzie creative sente la pressione di un’Intelligenza Artificiale sempre più presente nei processi e nei desideri delle aziende. Le risposte possibili alle necessità dei clienti sembrano infinite, c’è un tool per qualsiasi esigenza. Ecco, per me è proprio in questo contesto che torna a emergere con chiarezza il vero ruolo di un’agenzia creativa: in un mondo pieno di risposte, bisogna saper portare al tavolo le domande giuste, e le professionalità adatte a porle. E così l’Intelligenza Artificiale e il dato non fanno più paura. Al contrario diventano alleati preziosi per rendere ancora più puntuale la delivery e lasciare più spazio al vero valore aggiunto che un’agenzia creativa come SBAM sa dare: il pensiero laterale, umano, e il DNA imprenditoriale. Per fare non solo comunicazione, ma vero e proprio business creativo assieme

MADRELINGUA IN CREATIVE BUSINESS

Jenny Nieri aggiunge:

Con la nascita di SBAM, JAKALA diventa madrelingua anche in Creative Business, completando la sua offerta consulenziale end-to-end e offrendo ai clienti un ingresso preferenziale nel mondo del branding e dell’entertainment. Per noi quello della creatività non è un silos, un verticale: è un linguaggio, una grammatica che bisogna conoscere per saper parlare. A partire dal processo stesso con cui viene sviluppato, tra agenzia e cliente, ma anche tra consulenza e agenzia creativa. Meno etichette e sovra-strutture, più spazio alle idee, alla contaminazione, alla voglia di ascoltare e di avere al tavolo punti di vista che possono arricchire davvero il progetto, non semplicemente eseguirlo

LA CULTURA POP AL CENTRO DEL PENSIERO CREATIVO 

E non a caso al cuore della Radical Simplicity c’è un'ultima parola chiave fondamentale: la cultura - nella sua accezione più pop - che gioca un ruolo cruciale all’interno di SBAM.

La nostra industry è troppo ripiegata su se stessa, e questo porta a un generale appiattimento delle idee, cosa che allontana le persone dalla comunicazione dei brand. Il fatto che la gente sia disposta a pagare un abbonamento premium per non essere interrotta dalla pubblicità ci mostra quanto sia urgente rifocalizzare il ruolo del pensiero creativo, spesso ancora fermo ad approcci TV-centrici pigramente replicati sui social, o distratto da luccicanti ma futili premi di settore. Oggi più che mai dobbiamo ridare alla creatività il suo vero significato di lateral intelligence, la sua vera funzione di business problem solver

A dichiararlo è Luca Grelli, con una carriera creativa internazionale che lo ha portato a Tokyo, New York e Amsterdam in agenzie leggendarie come la W+K delle iconiche campagne di NIKE.

Barbie insegna: ridare alla creatività il suo formidabile ruolo di acceleratore di business oggi passa inevitabilmente dall'immergere i brand nella pop culture, nel pensare in termini di branded entertainment, in cui i brand si lasciano contaminare da ogni tipo di linguaggio pop, dal cinema alla musica, a tutto quanto diventa trend anche solo per un giorno

JAKALA E SBAM: HUMAN DRIVEN, AI POWERED

Stefano Pedron, Global CEO di JAKALA, conclude:

Il rumore di fondo dato dal moltiplicarsi di tecnologie e data intelligence è destinato a crescere in maniera esponenziale nei prossimi anni. Guidare i clienti in una costellazione così fitta di opportunità è, e sarà, sempre più sfidante. Penso che la contaminazione sia davvero la chiave per vincere questa sfida: con la nascita di SBAM, JAKALA riconosce nella creatività un ingrediente fondamentale da integrare con la propria capacità riconosciuta nella gestione del dato e dell’AI generativa. Il mix tra queste componenti, entrambe giocate ai massimi livelli, rende la nostra struttura davvero unica sul mercato

Insights

JAKALA e Microsoft: una collaborazione sotto il segno dell’AI
Article

JAKALA e Microsoft: una collaborazione sotto il segno dell’AI

3 minuti di lettura
JAKALA annuncia l'acquisizione di una quota di maggioranza di ClaraVista
Article

JAKALA annuncia l'acquisizione di una quota di maggioranza di ClaraVista

3 minuti di lettura
JAKALA e Unobravo: un passo avanti per l’inclusività e il benessere, dentro e fuori l’azienda
Article

JAKALA e Unobravo: un passo avanti per l’inclusività e il benessere, dentro e fuori l’azienda

3 minuti di lettura
Dati, creatività, e AI: la rivoluzione di JAKALA nel marketing
Article

Dati, creatività, e AI: la rivoluzione di JAKALA nel marketing

3 minuti di lettura